sabato 6 giugno 2015

Primavera

Ripartiamo da qui.

Dalle cose semplici, che mi fanno stare bene, che mi hanno sempre fatto stare bene.

Bisogna tornare alle radici. Mi ero arrampicata sulle fronde più alte senza capire quanto fosse pericoloso. Quei rami non erano resistenti come pensavo.



Perchè da qualche parte devo pur cominciare.



Ho tanto spazio da riempire, qui nel petto, dalle clavicole al diaframma, sono vuota.

La stagione è quella giusta per fortuna, sono ricettiva.



E allora vento in faccia,

alzo le braccia,

pronta a ricevere il sole


Non è mai stata così attuale questa canzone




2 commenti:

Elisabetta Pendola ha detto...

Ciao! io non sono una foodblogger, anzi, completamente profana dell'argomento e, alla ricerca di alcune basi per imparare a cucinare per me, sono arrivata qui quasi per caso, ma ne sono felice perché ho trovato tante belle cose interessanti da leggere, anche indietro, colpita dalle immagini e dalle parole. Perdonami l'intrusione da sconosciuta e spero di non disturbarti, ma volevo sapere come stai come sta andando :) mi auguro di aver azzeccato dove commentare, un caldo saluto, Elisabetta

Redsheen ha detto...

Che piacere il tuo commento e che piacere conoscerti :) E' ancora un periodo spigoloso, sto cercando di limarlo se così si può dire. Me la cavo dai :)
Grazie per aver speso un po' del tuo tempo qua!