sabato 18 febbraio 2012

Crogetti

Siamo nel pieno di carnevale, tra giovedì e martedì grasso, bisogna mangiare e mangiare :P
Un dolce tipico un po' in tutta Italia sono le chiacchere, a Firenze dette i cenci. Di solito è un impasto semplice a base di farina, zucchero e uova, steso, tagliato in rettangoli e poi fritto.
Le massaie senesi ci par di capire che non son mai state tanto "sfogline", senza offesa de! La pasta invece di tirarla e farci delle tagliatelle, facevano i pici, grossolani rotolini di pasta, inoltre invece di tirare la pasta e farci i cenci, facevano i crogetti, palline di pasta fritta. Ma io sono d'accordo con loro, più pasta c'è sotto i denti, tutto diventa più buono :P

Quindi eccovi la ricetta dei mitici crogetti, ricetta tramandata ancora una volta dalla famiglia di mio nonno, che viene dalla provincia di Siena. Io li ho sempre adorati, decisamente molto più dei cenci.
Da sempre i cenci e i crogetti per carnevale li faccio con i miei nonni, io impasto e formo, la nonna frigge e il nonno zucchera :D Da 3 anni con la nonna li sperimentiamo vegan ;)


Ingredienti:
1kg di farina 00
mezzo kg di zucchero
una bustina di lievito per dolci
2 arance
una tazzina da caffè di marsala (o altro liquore)
latte di soia qb
un pizzico di sale
olio per friggere

Procedimento:
Con queste dosi vengono una valanga di crogetti e cenci, siete avvertiti.
In una ciotola capiente si uniscono la farina, lo zucchero, la bustina di lievito e il pizzico di sale. Si grattugia una delle due arance e poi entrambe si spremono per ricavarne più succo possibile. Questo si aggiunge agli ingredienti secchi, insieme al marsala. Ora va aggiunto il latte di soia fino a che non si ha un impasto piuttosto morbido e con lo zucchero sciolto. L'impasto deve venire elastico e facilmente lavorabile. Si mette a scaldare l'olio per friggere, tanto olio, mia nonna è attrezzata e ora ha la friggitrice, ma la padella rimane un must.
Per fare i crogetti: su una spianatoia si prende un pezzetto dell'impasto e si forma un lungo cilindro arrotolando l'impasto tra le mani, quindi con un coltello si taglia in tanti pezzi, come se si stessero facendo gli gnocchi. A questo punto si friggono e quando cotti si zuccherano.

Un piccolo momento di gloria anche per i cenci bistrattati:

3 commenti:

angioletta ha detto...

io sono della provincia di siena e specifico di montepulciano dove si fanno i pici e i crogetti ...la tua prima foto non sono crogetti ..ma castagnole che le fanno un po più a sud sempre in toscana ma vicino all'umbria ....la seconda si assomigliano molto

Redsheen ha detto...

Ciao angioletta! Mio nonno è proprio di Montepulciano!! Riguardo le foto... La seconda sono dei normali cenci e non crogetti, mio nonno li ha sempre fatti come la prima, forse dipende un po' da famiglia a famiglia...

Redsheen ha detto...

Ciao angioletta! Mio nonno è proprio di Montepulciano!! Riguardo le foto... La seconda sono dei normali cenci e non crogetti, mio nonno li ha sempre fatti come la prima, forse dipende un po' da famiglia a famiglia...